Un servizio sociale per l’Anima

Dopo anni di esperienza maturata nell’ambito dei servizi per minori e famiglia territoriali, ho scelto di reinventarmi professionalmente, integrando le metodologie di intervento sociale più classiche (relazione di aiuto, segretariato sociale, sostegno sociale e genitoriale, progettazione di rete e di comunità) con alcune tecniche energetiche olistiche, in particolare i Fiori di Bach, gli Oli Essenziali, il Reiki, il Theta Healing, il Metodo I Misteri del Femminino per Uomini e Donne di Isabella Magdala, la Lettura dei Registri Akashici e la Meditazione Profonda, fondendo approcci diversi finalizzati alla consapevolezza di sé. Perchè siamo molto di più di un corpo fisico che pensa e talvolta si permette di provare emozioni. Ma siamo fatti anche di energia.

L’obiettivo generale del mio lavoro è quello di rispondere ad un momento di difficoltà, che sia di tipo sociale, esistenziale e relazionale, collocandolo all’interno di un percorso di crescita, in cui accompagnare le persone che incontro ad assumere la responsabilità delle proprie scelte e della propria vita, attraverso percorsi di consapevolezza, in cui prendere coscienza dei blocchi, delle fragilità, delle convinzioni e dei condizionamenti che stanno guidando la sua vita, rafforzando il contatto con il proprio Sé, con la propria Anima, e con il compito specifico per cui siamo venuti al mondo. Ritrovando così, dentro ciascuno di noi, una rinnovata gioia di vivere.

La scelta di coniugare interventi sociali ed energetici, così apparentemente diversi, nasce dalla consapevolezza che un mondo migliore sia possibile, a patto che ognuno di noi riparta da se stesso e abbia cura di (ri) splendere, riprendendo in mano le redini della propria vita e assumendosi la responsabilità di farne una meraviglia. Il cambiamento interiore diviene l’unica reale possibilità di generare un cambio nel mondo esterno, poiché questo è un riflesso della propria condizione interiore: è dunque inutile cercare di cambiarlo reagendo ai suoi stimoli, poiché l’esterno cambia tanto più ognuno di noi lavora dentro di sè, nella propria coscienza, alla radice della propria percezione della realtà, per esprimere e sperimentare la propria natura. La centralità del mio intervento non è dunque posta sul bisogno in sé o sulla difficoltà portata in quel momento, ma riguarda la persona stessa, che sta attraversando un momento così delicato da richiedere un sostegno esterno.

Sono fermamente convinta che le caratteristiche personali di ognuno di noi siano la risultante di varie cause che ci hanno influenzato, nel bene e nel male, fin dalla nascita. Il tipo di società in cui siamo cresciuti, il luogo, l’educazione ricevuta in famiglia, le esperienze che abbiamo vissuto hanno finito per condizionarci e hanno creato in noi comportamenti e automatismi che ci portano a re-agire in maniera automatica. Può accadere che, talvolta, ci sentiamo imprigionati in un circolo vizioso che ci porta a sentirci in trappola, a perpetuare gli stessi errori e rivivere le stesse situazioni causa di stress e di sofferenza, in particolare nelle relazioni più significative, come possono essere quelle con i nostri figli o comunque all’interno del nostro sistema familiare.

Ma ogni evento della vita, così come ogni bisogno e ogni difficoltà, e persino ogni sofferenza, può essere considerato come un tassello prezioso per l’accrescimento della propria consapevolezza: tutto ciò che si vive e si prova è un’occasione di crescita e comprensione, permette di imparare ad amarsi e accettare ogni aspetto di sé e degli altri, al di là dei limitanti meccanismi di giudizio a cui siamo soliti ricorrere. E consente di sviluppare la consapevolezza di essere e di esistere, di compiere un cambiamento di percezione in virtù del quale, invece di continuare a considerare la situazione attuale come una vera e propria tragedia, ci predisponiamo a vedere che si tratta proprio di qualcosa di essenziale per la nostra stessa evoluzione. E che, come esiste il problema, esiste anche la sua soluzione e che il disagio, anche sociale, è sempre l’inizio di un processo di trasformazione. Per altro necessario.

Ecco, è questo che desidero fare attraverso ciò che IoSono. Accompagnare le persone prima di tutto a riprendere in mano le redini della propria vita, ad accettare ogni sfumatura di sé e ad esprimersi, liberamente ed autenticamente, per ciò che ciascuno è. Perché sono convinta che nel mondo ci sia posto per tutti. E che il Bene di uno sia il Bene di tutti.

Lo faccio attraverso i colloqui, i trattamenti energetici e vibrazionali, le visite domiciliari, l’ascolto profondo ed empatico, l’orientamento e la mediazione nella rete dei servizi territoriali, i fiori di Bach, gli oli essenziali, le carte, la meditazione, la lettura dei Registri Akashici, il Theta Healing.

E le parole, quelle dette, quelle non dette e quelle scritte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: