Scegliti. Scegliti sempre.

“Per me c’è solo il viaggio su strade che hanno un cuore, qualsiasi strada abbia un cuore. Là io viaggio, e l’unica sfida che valga è attraversarla in tutta la sua lunghezza. Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato”.

(Carlos Castaneda)

Chiudi gli occhi.

E immaginati di essere su una grande nave.

Una nave da crociera per esempio. Ormeggiata in un porto bellissimo. Che un po’ ti ricorda i fiordi norvegesi.

La nave è molto affollata.

E guardandoti in giro, riconosci molti volti, molte persone.

Con ognuna di esse hai condiviso qualcosa di importante. Che sia per una vita intera, oppure solo per un tempo, più o meno breve.

Con ognuna di loro, ti sei trovata a recitare un ruolo, un copione. A vivere, e rivivere, dei momenti simili. Che ciclicamente, e puntualmente, sono tornati più e più volte a bussare alla tua porta.

Ognuna di loro ti riporta a qualcosa che ben conosci. Ognuna di loro ti racconta qualcosa di te.

I doveri che ti sei assunta. I tuoi sensi di colpa, i tuoi desideri, i tuoi sogni. Persino quelli che non hai mai realizzato. Le tue convenienze, le tue paure, le tue resistenze. E le tue credenze, quelle convinzioni così profonde che ti guidano nella vita. E i tuoi valori, ciò in cui credi. Ciò per cui sei disposta a tutto, pur di difenderli.

Riconosci i tuoi genitori, i tuoi figli. Il tuo compagno o la tua compagna. I tuoi amici, fratelli e sorelle, nonni, zii, i tuoi maestri, i colleghi, i tuoi antenati. Persino i compagni di scuola. Riconosci i grandi amori della tua vita. Quelli di cui vorresti dimenticarti e quelli che ancora custodisci gelosamente nel cuore.

Camminando tra queste persone, rivedi e rivivi esperienze, ricordi, sensazioni.

E ti accorgi che però, in questo momento, hai bisogno di aria. Di aria fresca, leggera, pulita. E allora ti affacci alla balconata ad ammirare il panorama. La brezza leggera ti accarezza il viso. Dietro di te, senti il vociare insistente di tutte quelle persone. Forse ti stanno chiamando, forse stanno litigando tra loro o con te. Forse stanno semplicemente chiacchierando.

Ma tu, in questo momento, scegli di estraniarti, di lasciare alle spalle tutte quelle voci. E di restare a godere del panorama. Respirando aria fresca, nuova.

Leggera, pulita. Respirando Luce, Vita. E Pace.

Abbassi per un momento lo sguardo verso il mare.

E ti accorgi che, proprio lì, di fianco alla nave da crociera, c’è una piccola barca.

Una piccola barca, leggera, silenziosa, libera di essere. Forse biposto, sicuro non di più.

E su quella barca, potresti accorgerti di qualcuno che aspetta te. Riconosci quella persona?

Quella persona che sta aspettando te.

Forse è appena scesa dalla nave da crociera. O, forse, su quella nave da crociera, non era ancora nemmeno salita.

Ti volti indietro, vedi ogni persona che fa parte della tua vita. E poi rivolgi di nuovo lo sguardo in avanti, verso la piccola barca. Verso la persona che lì è seduta.

E tu puoi scegliere. Di scendere dalla nave da crociera e raggiungere la piccola barca.

Osserva i tuoi pensieri, le tue sensazioni, lascia che ogni tua convinzione dica la sua. Lascia che ogni persona che hai riconosciuto sulla nave da crociera possa esprimere il suo parere.

È il suo parere. Non il tuo.

Poi voltati. Lasciandoti alle spalle tutto quel vociare. Appoggia le mani sul tuo cuore. E permetti che il suo battito ti sussurri i suoi segreti. I tuoi segreti. Quelli che nemmeno riesci a dire a te stessa.

Permetti al tuo cuore di parlarti.

Con onestà.

Lascialo parlare.

Senti di meritarti ciò che il tuo cuore ti sta dicendo?

Senti di meritartelo davvero?

Perché, vedi, solo tu puoi scegliere.

Solo tu puoi scegliere.

Persino una non scelta.

Senti di meritarti ciò che il tuo cuore ti sta dicendo, qui e ora?

E poi scegli.

Persino di continuare a restare sulla nave da crociera, se questo è ciò che sussurra il tuo cuore. Perché forse, quassù, c’è ancora qualcosa da fare, pulire, o anche solo vedere.

Oppure scegli di scendere e raggiungere quella piccola barca.

E però, quando scegli, scegliti.

Scegli con la consapevolezza di ciò che sei. Di ciò che in questo momento è bene per te. Scegli, scegliendo Te. Nella certezza che ciò è il tuo massimo bene, in questo momento.

Che si tratti di un’esperienza, di una relazione, di un amore.

Scegli, scegliendo Te.

E ciò che sei.

Scegli. Perchè scegliere significa scegliere Te.

***

Scelgo Te perché scelgo Me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: